Press

La geografia dei vitigni nel mondo

L’OIV (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino) ha pubblicato uno studio dal titolo “La ripartizione dei vitigni nel mondo. Focus OIV 2017”. Un rapporto che ha considerato tutte le varietà di uva, alla luce dei cambiamenti avvenuti negli ultimi 15 anni negli impianti viticoli. Esaminando i dati statistici nel mondo, dal 2010, si riscontra una contrazione di superfici vitate del 3%, con perdite sensibili nei paesi di tradizione vitivinicola come la Spagna e altri paesi europei (oltre -10%) per contro, altre aree, tra le quali la Cina (+177% dal 2000), registrano significativi aumenti.

Il vigneto mondiale, composto da più di 10000 vitigni differenti, è stato soggetto a notevoli cambiamenti nel corso degli ultimi 15 anni. Il report propone una panoramica sulla distribuzione dei vitigni a livello mondiale e ne esamina i relativi trend. Le varietà prese in considerazione (che spaziano dall’uva da vino all’uva da tavola, passa o destinata ad altro utilizzo) coprono circa il 75% della superficie vitata globale.

L’analisi è basata sui dati disponibili in 44 paesi a partire dal 2000, e si focalizza in particolare sui 10 principali vitigni dei paesi la cui superficie vitata è di almeno 65000 ettari.

Report completo sul sito www.oiv.org

Download app gratuitamente

Scarica gratuitamente la nostra app sviluppata per i principali dispositivi in circolazione.